FORSE STA GIA’ CAMBIANDO…

Domenica 24 marzo ore 15:30

Compagnia EX Novo

E’ uno spettacolo ambizioso composto da 22 canzoni inedite (più che di musical, si tratta di un’opera rock) che ruotano attorno alla figura di un  centurione… quel centurione che sotto la croce riconobbe nel condannato Gesù : il CRISTO, il Figlio del Dio Vivente.

Nel corso della prima parte del musical viene rivisitata la vita pubblica di Gesù, attraverso la testimonianza del centurione accompagnato ad altri personaggi che via via arricchiscono la scena. Viene ricordata la guarigione del servo del centurione a Cafarnao, la moltiplicazione dei pani e dei pesci, la danza di Salomè con la decapitazione del Battista, vari detti di Gesù……

Particolarmente suggestivo è l’episodio della samaritana al pozzo dove Gesù prende possesso della scena divenendo assoluto protagonista anche fisicamente.   Vediamo ancora l’ingresso messianico in Gerusalemme, la cacciata dei mercanti dal Tempio, il complotto dei Sacerdoti, l’ultima cena con il Getsemani. Siamo ormai nella seconda parte dello spettacolo – che comunque si svolge in un unico atto – dove troviamo i tradimenti di Pietro e di Giuda, l’arresto e la successiva condanna di Gesù, prima da parte del Sinedrio e poi di Pilato. La crocifissione è accompagnata dal IV canto del Servo di Yhawèh del profeta Isaia, con, intercalate, le parole di Cristo in croce.  Durante la deposizione dalla croce si fondono in un unico brano anche il Magnificat ed il Cantico di Simeone con una particolare sottolineatura alle parole: “…e anche a Te una spada trafiggerà l’anima!…”   Segue la Risurrezione narrata dalla Maddalena e per finire, il brano che da il titolo all’intera opera: “Forse sta’ già cambiando…”, è in sostanza la provocazione finale che vuole coinvolgere gli uomini di ogni tempo e luogo; non siamo noi con le nostre forze  o col nostro coraggio a cambiare la storia, il mondo; continua ad essere Gesù, con la sua Parola, con la Sua Croce ed un Sepolcro vuoto. A noi, comunque, il compito di parlarne, di portare a tutti il Vangelo; anche tramite un musical…….

Non è possibile riportare in poche righe tutto il lavoro che questo spettacolo ha richiesto; tutte le emozioni che ogni volta dà sia a chi lo pone in essere che a chi vi assiste. Può essere sicuramente un aiuto alla riflessione personale, una catechesi,  un nuovo modo per evangelizzare.

BIGLIETTI

Continue reading →

OMAGGIO A PAUL McCARTNEY

Sabato 23 marzo ore 21:00

PMT – Paul McCartney Tribute Band

Il primo Tributo acustico in Italia, nato per rendere omaggio ad un genio della musica contemporanea internazionale, Paul McCartney.

Un percorso musicale che ha inizio nei primi anni sessanta, periodo di formazione dei Beatles, per giungere con le ultime composizioni, ai giorni nostri, durante il quale verranno raccontati aneddoti e storie sui testi e sulla nascita dei brani che verranno eseguiti.

PMT, un gruppo di amici e musicisti appassionati, che si ritrovano per onorare e far conoscere l’immenso lavoro del grande Macca a volte meno noto al grande pubblico, ma non per questo meno toccante ed emozionante…anzi!

La straordinaria somiglianza vocale di Domenico De Giglio, voce e cuore dei PMT, a quella di Sir Paul, valorizza ulteriormente la classe compositiva dell’autore, portando gli ascoltatori a gustarne tutte le sfumature.

Uno spettacolo coinvolgente, raffinato, intimistico, ricco di diverse atmosfere e pieno di riferimenti riconducibili ai “tanti Paul”, non tutti, racchiusi in ciascuna delle canzoni che verranno proposte.

Il pubblico presente in sala, sarà coinvolto in un susseguirsi di ricordi ed emozioni che sembreranno………far dimenticare il tempo……

Domenico De Giglio – voce e chitarra Roberto Bollani – basso Carlo Zerri – tastiere – Pier Francesco Tarantino batteria

BIGLIETTI

Continue reading →

DITEGLI SEMPRE DI SI

Sabato 16 marzo ore 21:00

Domenica 17 marzo ore 15:30

Compagnia teatrale “Amici di Gastone”

Michele, appena uscito dal manicomio, torna a casa dove lo attende la sorella Teresa, che è la sola a conoscere i suoi trascorsi di pazzia. Michele sembra guarito, ma prende alla lettera tutto ciò che gli viene detto e, credendo che la sorella voglia sposare Don Giovanni, suo padrone di casa, ne parla alla figlia Evelina. Al pranzo di compleanno dell’amico Vincenzo Gallucci, un altro equivoco viene generato da Michele che invia un telegramma al fratello di Vincenzo per annunciare la morte dell’amico. Nel finale, la pazzia di Michele torna a farsi più evidente: diffonde la falsa voce che il giovane Luigi, il corteggiatore della figlia di don Giovanni, è pazzo, e quindi cerca di tagliare la testa al povero giovane, per guarirlo. Michele viene fortunatamente fermato in extremis dalla sopravvenuta sorella e riportato in manicomio.

BIGLIETTI

Continue reading →

GOSPEL 4 AFRICA 2019

Sabato 9 marzo ore 21:00

Concerto finale, risultato di un workshop di canto Gospel diretto e guidato da Joel Polo Jr, cantante Gospel americano e con la partecipazione del Coro GAP Gospel Always Positive.
Un’esperienza coinvolgente da non perdere!

Continue reading →

SE LE DONNE…POTESSERO PARLARE!

Venerdì 8 marzo ore 21:00

Tutto nasce dal desiderio di raccontare in modo diverso le vittime di femminicidio, una parola che non piace a molti

Certo ne possiamo trovare altre, importante è riconoscere il fenomeno come quello che è, senza fare finta che non esista.

Abbiamo unito queste donne in un paradiso idilliaco dove fossero libere, almeno da morte, di raccontare la loro versione dei fatti. Sono mogli, ex mogli, sorelle, figlie, fidanzate che non sono state ai patti, che sono uscite dal solco delle regole assegnate dalla società e che hanno pagato con la vita la loro disubbidienza.

Sono dunque monologhi che nascono dalla voce diretta delle vittime, storie vere della cronaca nera, donne assassinate proprio in quanto donne, per mano di uomini, dei loro uomini.

Per rispetto alle vittime sono stati cambiati luoghi e nomi intrecciati casi e nazionalità

Purtroppo il femminicidio non conosce confini, il fenomeno si presenta in ogni latitudine e cultura con una regolarità impressionante.

SE LE DONNE POTESSERO PARLARE vuole dare voce a chi ha parlato poco o è stata poco ascoltata nella vita, con la speranza di infondere coraggio a chi può ancora fare in tempo a salvarsi.

BIGLIETTI

 

Continue reading →

MYSOGINIA

Giovedì 7 marzo ore 21:00

Concerto dei Syndone

Spettacolo multimediale di musica, canzoni e immagini contro la violenza sulle donne, la performance dei Syndone proporrà interventi videoregistrati di attrici, coreografie, immagini di videoarte sul maxischermo alle spalle dei musicisti durante e tra i singoli brani, tutti dedicati alla figura della donna nella storia e nella contemporaneità.
Un luogo dell’inconscio all’interno del quale tornano le eroine del passato, la violenza dei loro drammi e dove si vuole sognare e provare una catarsi, un’evoluzione della misoginia stessa nascosta in ognuno di noi.
Lo spettacolo si aprirà e si chiuderà con il video di un’attrice, una sorta di collegamento esterno con “la donna” che potrebbe essere la comune coscienza femminile, ma anche rappresentare un ponte tra la storia e il mondo di oggi.

BIGLIETTI

 

Continue reading →

ALADDIN

Domenica 3 marzo 2019 – ore 16:00

Associazione “Cuori con le Ali”

Aladdin è un giovane briccone che vive alla giornata in quel di Agrabah. Jasmine, invece, figlia del Sultano, soffre la noia della vita di palazzo e decide di evadere per un giorno. I due si incontrano e scocca la scintilla d’amore ma il consigliere del Sovrano, Jafar, bramoso di salire al potere, ostacola in tutti i modi i due giovani: infatti una lampada magica è necessaria perché Jafar possa portare a compimento il suo piano e dato che solamente Aladdin può procurarla, compie ogni malefatta per potersene impossessare. Il Genio che abita nella lampada, però, può esaudire solamente tre desideri di chi la strofina quindi la lotta, tra bene e male, per chi sarà il fortunato “padrone” è serrata!

BIGLIETTI

Continue reading →

RESISTENZE

Venerdì 1 marzo ore 21:00

Sabato 2 marzo ore 21:00

Compagnia Teatrale OLTREUNPO’ con il patrocinio di Amnesty International Italia

ideato e diretto da Marco Oliva

scritto dalla Compagnia Teatrale Oltreunpo’

con Martino Iacchetti, Michela Marongiu, Elena Martelli, Manola Vignato

“Resistenze” è uno spettacolo teatrale che si interroga su che cosa vuol dire “resistere” oggi.

Oggi che la democrazia e i diritti sembrano garantiti, oggi che siamo così liberi, a cosa dobbiamo resistere?

A chi abbiamo delegato il nostro pensare? Qual è il ruolo di un semplice cittadino in quest’era globale?

Siamo tutti cittadini del mondo, ma abbiamo dimenticato che il mondo è fatto di centimetri di terra, di acqua, di aria. I padri della Resistenza lo sapevano bene quando, insieme alla nostra cultura e agli ideali di libertà, difendevano con la vita le nostre colline e le nostre città.

L’essere partigiani ci rimanda alle strade, alle piazze, ai luoghi di ritrovo. Oggi non si prende parte, oggi non si partecipa, oggi si condivide virtualmente da soli; tuttavia, i luoghi che abitiamo, ma che non viviamo, diventano facile preda di invasori invisibili che sfruttano ogni tipo di risorsa.

Siamo forse consapevoli che questo accade nei paesi lontani (si prendano ad esempio le ultimissime vicende dell’Honduras, dove di ecologia si muore, o della Nigeria, dove il petrolio uccide). In quei luoghi come altrove le grandi multinazionali distruggono la vita di intere comunità che, pertanto, talvolta sono costrette a migrare, perché in quelle terre inquinate e devastate non hanno possibilità di futuro e perché quel legame che univa gli abitanti all’ambiente è stato brutalmente reciso. Siamo però meno consapevoli che tutto questo accade anche qui, dove quel potere occulto sembra imporci un’unica idea di sviluppo che è sinonimo di sfruttamento, sia dell’ambiente sia dell’uomo e del suo lavoro; un lavoro che oggi è sempre più sinonimo di ricatto. Si lavora in luoghi pericolosi per la salute, e spesso vi si vive.

 Forse ci riteniamo immuni se i nostri paesaggi, i nostri mari, le nostre colline, i nostri cieli vengono danneggiati; ma quanti uomini devono morire di inquinamento prima che i nostri geni si adattino ad un ambiente malsano?

Lo spettacolo “Resistenze” vuole essere un momento di condivisione attiva, di partecipazione tra persone, per ricordarci che la libertà è un diritto, ma la libertà di fatto è una conquista che non può essere data per scontata.

Come compagnia arriviamo a questo spettacolo avendo maturato in questi ultimi anni l’esperienza di un teatro inteso come una possibilità di azione reale, oltre che di sensibilizzazione e informazione. La genesi e l’evoluzione di “Resistenze” arrivano dopo la messa in scena di due lavori precedenti: lo spettacolo “Oltrepossiamo – Tragicomica Oltrepadana”, che ha visto una partecipazione di oltre 2000 spettatori e ha sostenuto una battaglia, alla fine vinta, contro la realizzazione dell’Inceneritore di Retorbido (nell’Oltrepò pavese) e “Oltrepossiamo 2 – Una comunità che partecipa”, spettacolo che decide di aprirsi alle diverse e tante questioni ambientali urgenti.

Nel 2018 ha ottenuto il patrocinio di Amnesty International Italia con la seguente motivazione “per il coinvolgente intreccio fra storie di tempi e luoghi diversi, che ci ricorda l’importanza della memoria da tributare ai difensori dei diritti umani, ovunque nel mondo”

BIGLIETTI

 

Continue reading →

TRILLY E IL MISTERO DELLE 4 STAGIONI

Domenica 25 MARZO – ore 15:30

Associazione CUORI CON LE ALI

La compagnia “Associazione Cuori con le Ali” torna al teatro Guanella con un nuovo spettacolo dedicato ai bambini!

Lo Sciamano Wilkinson, Signore dei Venti, organizza una difficile missione per riportare pace tra i litigiosi 4 Sovrani delle Stagioni. Sarà provvidenziale l’intervento di Trilly e delle altre fatine “Faires” che tenteranno, in tutti i modi, di convincere Re e Regine a partecipare ad una festa organizzata per riportare la pace. Nonostante i capricci dei 4 Sovrani, gli eventi sembrano
volgere al meglio… ma qualcuno, insospettato, trama pericolosamente nell’ombra quindi tutto può accadere!

BIGLIETTI:
– ADULTI 10 €
– RIDOTTO OVER 70 8€
– BAMBINI (fino a 10 anni) 5€

Continue reading →

TRA L’ANTICO E IL MODERNO

Sabato 24 MARZO – ore 21:00

The Green Circle – Direzione artistica Rossana Monico

Un viaggio nel tempo alla scoperta di un genere musicale davvero versatile, ascoltando le melodie di questa formazione nella quale l’Arpa Irlandese fa da guida, entreremo nel mondo degli antichi bardi e nei moderni pubs e scopriremo come questi suoni possano legarsi in modo straordinariamente armonico con il moderno rock e metal, arrangiati in acustico con gli stessi
strumenti della tradizione.
La proiezione di immagini e testi ci aiuteranno a percepire il clima gioioso espresso dai set di jigs e reels, o a riflettere su tematiche importanti: come il desiderio di indipendenza espresso
nella canzone “Foggie Dew” (Dublin, 1916) o amore non corrisposto di “Ar Eirinn ni Neosfainn cé hì”, tema onnipresente nella tradizione Irlandese, ma ci addentreremo anche nella ricerca di completezza di “What I’m Looking for” (U2), nella triste consapevolezza di essere solo polvere nel vento con “Dust in the Wind” (Kansas), senza mai dimenticarsi che ognuno può anche
essere padrone di quello stesso vento grazie a “Master of the wind” (Manowar).
Il repertorio viene accuratamente scelto e seguito da Rossana Monico, direttrice artistica dell’Associazione Green Circle, arpista e cantante; seguita e aiutata dai musicisti della stessa associazione, in un organico elastico e camaleontico, capace di adattare le proprie capacità artistiche ad ogni situazione ed argomento.
L’idea di questo programma, nasce nel 2015, con la prima edizione di “Lonely Nights”, un importante evento di beneficenza nato per aiutare le associazioni che si occupano di
prevenzione al suicidio e a sostegno dei parenti e degli amici sopravvissuti all’evento traumatico. Da allora, ogni anno si cercano brani e testi con una tematica prettamente
inerente al tema, sia in positivo (ne è l’esempio la canzone “Heart of Steel” dei Manowar) che in negativo, come l’omonima “Lonely Nights” (Scorpions) che esamina il lutto da vicino.
Si cercano in particolar modo brani moderni, con l’intento di usare le parole di artisti contemporanei per riflettere su questo tema, sia che arrivino da un genere vicino come il pop, sia da uno lontano come l’heavy metal.
È la passione per questi generi, assieme all’amore per la musica Irlandese, che ha fatto sì che si creasse questo mix interessante di suoni e tematiche, a dimostrazione che con ogni genere
musicale si può parlare al prossimo di qualsiasi argomento e godersi della buona musica.

BIGLIETTI:
– ADULTI 10€
– RIDOTTO OVER 70 8€

Continue reading →