CHI SIAMO

L’Istituto San Gaetano in Milano, è dell’Opera Don Guanella. Nato nel 1902 presso l’Arco della Pace, si trasferisce poi in via Mac Mahon nel 1928. Abbracciata alla casa, viene costruita la Chiesa ed eretta come Parrocchia San Gaetano nel 1955, per essere poi consacrata nel 1960. Nel 1965 l’opera viene completata con la costruzione dell’Oratorio San Gaetano. La sala Teatro viene realizzata durante questo periodo. Nel 1999, a seguito della ristrutturazione della struttura generale dell’Istituto, anche la Sala Teatro viene rinnovata e resa più funzionale alle esigenze delle attività artistiche che si intendono realizzare. L’Istituto e la Casa prenderanno successivamente il nome di Centro San Gaetano, perché raduna un insieme di Servizi a favore delle famiglie, dei ragazzi, dei giovani e delle persone in difficoltà.

Ad oggi, il Centro San Gaetano con i suoi servizi educativo-pastorali, svolge un compito prezioso al territorio in cui è inserito, diventando una realtà con una forte ispirazione educativo-culturale, sia per lo svilupparsi di nuovi servizi educativo-scolastici al suo interno, sia per il rilancio di attività artistico-culturali, grazie alla Sala Teatro San Gaetano.

IL PROGETTO

La presenza di uno spazio ben definito ed inserito in una comunità religiosa Parrocchiale ed educativa/sociale come l’Istituto S.Gaetano, potrà diventare un luogo privilegiato di diffusione ed elevazione culturale delle persone del vasto territorio nel quale è inserito.
Ciò corrisponde alla missione dell’Opera Don Guanella, che, seguendo le orme del suo Santo Fondatore, don Luigi Guanella, intende valorizzare le varie espressioni artistiche per promuovere una cultura della vita e della solidarietà sociale, orientata in modo particolare verso le fasce più deboli della società.
L’idea è quella di rilanciare l’attività della Sala per spettacoli teatrali, cinematografici, concerti, eventi, incontri culturali e simili, al fine di disporre di un fitto calendario di utilizzo della stessa.
Pensiamo possa essere una risorsa per l’intero territorio: per famiglie, anziani, studenti, scuole (nella sola Zona Civica 8, che conta una popolazione di circa 180.000 abitanti, sono presenti ben 11 plessi scolastici dalla materna alla Secondaria di II grado, con un totale di circa 16.000 alunni ), associazioni, oratori… ma non solo.
Inserito in una zona con numerosa presenza di extracomunitari potrà diventare anche il baricentro per incontri e scambi culturali aperti alla conoscenza reciproca.
Potrà rivitalizzare e risvegliare dal torpore degli ultimi anni, tutte le persone che per paure o pigrizia, non partecipano alla vita sociale della Parrocchia, Quartiere, Zona.
Potrà diventare un centro catalizzatore per le attività delle Parrocchie del Decanato. Potrà rappresentare un luogo di socializzazione, di condivisione e di scambio per vari ambiti (sociale, educativo, culturale, formativo, ludico ricreativo, artistico…), un luogo dove l’arte incontra le persone e favorisce le relazioni.